“come interpretare i segnali d’amore del linguaggio del corpo femminile”

Fa un sorriso forzato. Se lei ride forzatamente alle tue parole o alle tue battute, la stai annoiando a morte, o addirittura si sente in imbarazzo e non vede l’ora di andarsene. In teoria, puoi anche finirla lì, questa serata difficilmente ti porterà da qualche parte.

Ciao, sono mesi che vivo una situazione ambigua con un amico. Ogni volta che usciamo in gruppo, io e lui chiacchieriamo continuamente, isolandoci dagli altri; lui mi fissa, mi prende la mano e la stringe, mi sussurra le cose all’orecchio, gioca con i miei anelli o bracciali, mi prende in giro e spesso cerca il contatto fisico spintonandomi, carezzandomi le braccia o le guance… però, in un’uscita di qualche mese fa, a una domanda diretta di un amico su chi gli interessasse nel nostro gruppo, ha risposto col nome di un’altra ragazza…Eppure con questa ragazza in questione non parla molto, non ci scherza, insomma niente di niente, e anzi continua a comportarsi come al solito con me…Si può sapere cosa gli passa per la testa?! Sono davvero confusa!

Parlando con una persona nella stessa stanza, intorno ad un tavolo, ho notato che l’altra persona, ad un certo punto, ha preso una sedia vuota e l’ha portata davanti a sé appoggiando le braccia sopra allo schienale.

Cosa può spingere mio marito a dormire sul divano 360 giorni all’anno? Sono anni che preferisce dormire disteso sul divano del soggiorno anziché nel letto con me, dice che alla sera preferisce rilassarsi davanti alla televisione e noi, per scelta, la tv l’abbiamo solo nel soggiorno!

In pratica lo puoi interpretare come segnale di chiusura nei tuoi confronti se è accompagnato da altri segnali del linguaggio del corpo che vanno nella stessa direzione. Per esempio il tono della voce che usa quando sta con te, la posizione dei piedi, il modo in cui ti guarda, eccetera eccetera

Le donne quando sono interessate cercano di mettere in mostra tutti gli aspetti fisici che le rendono attraenti agli occhi maschili. A livello mondiale ci sono dei segnali che il linguaggio del corpo femminile adopera per manifestare e comunicare disponibilità:

Basta ricordarsi qualche piccolo dettaglio ed il gioco è fatto. Ricordati sempre che, come tutte le altre cose al mondo, bisogna esercitarsi. Dopo tre, o al massimo quattro volte, si avrà una buona padronanza della lettura.

In particolare ci sono alcuni segnali che esprimono un certo interesse sessuale, come leccarsi le labbra oppure giocare con l’anello che porta al dito o con un bicchiere o con qualsiasi oggetto che ricorda una forma fallica.

Ride spesso: se una donna parla spesso vuol dire che si sente a suo agio e vuole renderti partecipe del suo vissuto e delle sue emozioni. Il fatto che rida spesso alle tue battute significa che la fai sentire di buon umore, si trova bene con te.

Probabilmente la prossima volta che lo vedi è il caso che anche tu lo guardi un pochino più a lungo, magari gli fai un sorriso, magari gli chiedi un’informazione sui prodotti dei quali si occupa. Insomma certo che se lui ti guarda e tu scappi…  il messaggio per lui è abbastanza chiaro!

Come ti ho già ripetuto diverse volte in questo articolo, non puoi tenere tutti sotto controllo, e non puoi perdere tempo per cercare di capire le micro-espressioni del viso, a meno che tu non sia Paul Ekman.

In pratica la persona che stai guardando, dovrà essere guardata ancora anche dopo che ha finito di parlare, come se il tuo sguardo rimanesse attaccato, legato da un sottile filo e si dovesse staccare molto lentamente. Hai presente quando con la forchetta stacchi sulla pizza un po’ di mozzarella filante? Devi tirare lentamente finché questa non si stacca in maniera naturale.

Se questa Daniela ti dirige sguardi maliziosi… beh non puoi perdere tempo… devi cercare l’occasione per comunicare de solo con lei, che sia dal vivo, per messaggio o su facebook… dopodiché una volta stabilita un po’ di confidenza e create un po’ di tensione sessuale… devi puntare all’appuntamento.

Per far capire che sei interessata aiutati, sia se ti trovi sola con la persona che ti interessa, sia se vi trovate insieme ad altre persone, in vario modo. Ascoltalo con attenzione, fagli delle domande riguardo ciò che ti racconta, scherza su ciò che dice, prendilo anche un po’ in giro in modo da stuzzicarlo e inizia a cercare il contatto fisico. Puoi urtarlo (come se fosse accidentale ovviamente), o toccargli un braccio mentre ridete per qualcosa. Chiaramente in base a luogo in cui ti trovi hai a disposizione tante opportunità: se sei in palestra puoi farti aiutare ad utilizzare un attrezzo, o chiedergli secondo lui in che modo può funzionare sulla tua linea. Se sei in discoteca puoi ballarci accanto e aiutarti molto col gioco di sguardi. Se vi trovate in cucina puoi invitarlo ad aiutarti a tagliare la cipolla in modo tale che la vicinanza aumenti le possibilità di contatto.

Ciò che viene ereditato o forse sarebbe meglio dire “appreso” dalla famiglia di origine sembra quindi essere per buona parte una determinata modalità di comportamento e pensiero che“accende” un determinato gene, lo stesso  gene che  ad esempio “accendeva” mia madre con quel determinato modo di pensare e comportarsi.

Già da una semplice stretta di mano si può ben capire chi si ha di fronte. Se il gesto è accompagnato, infatti, dal guardare negli occhi l’interlocutore, ciò significa sincerità e carattere. Le persone che usano strette di mano molli hanno la caratteristica di avere “meno carattere” rispetto alle persone che, invece, hanno una stretta solida e ben definita.

Fai poi molta attenzione al suo sguardo: se continua a sostenere il tuo in modo fisso, senza mai distoglierlo, puoi star certa che il suo cuore batta forte per te. Al contrario, se continua a guardare da un’altra parte (e non per timidezza) potrebbe non provare troppo interesse…

In tutto questo casino che hai “messo su”… sei fortunata perchè almeno lui è sincero: ti dice che non sa cosa prova, ti dice che ha i caxx suoi, ti fa capire in tutti i modi che non c’è spazio per te nella sua giornata. Cos’altro vuoi?! Pensa se invece lui fosse stato un po’ più disonesto e ti avesse fatto credere chissà cosa: ti saresti già rovinata la vita!!!

Fate attenzione a come un uomo si siede quando è con voi. Se le sue gambe sono incrociate o accavallate, non è un buon segno: potrebbe indicare un atteggiamento di chiusura. Se invece le sue gambe sono aperte, il messaggio è piuttosto evidente: desiderio sessuale, voglia di farsi notare, profonda attrazione.

Vorrei un consiglio, è da un bel po’ di tempo che mi piace un ragazzo, anche se in realtà io mi accorsi di lui perché era stato lui a farmelo capire per primo… diciamo che questa storia va avanti da tanto ma nessuno dei due si fa mai avanti, ad esempio: ieri sera sono stata ad una festa e lui come al solito ha sempre le sue “amiche varie”, infatti è stato prima con questa ragazza io facevo finta di evitarlo e ballavo però ad un certo punto mi ero accorta che lui l’aveva abbandonata ed era venuto in pista a ballare con i suoi amici trovandosi vicino a me e cominciava a fissarmi… tutto ad un tratto lui con altri 4 suoi amici si sono schierati di fronte a me e mi hanno spinto venendo addosso a me però fondamentalmente è stato lui a venirmi addosso “di petto” perché si trovava in mezzo e ha cominciato a ballare con me solo che la festa successivamente è finita… vorrei capire cosa significa, perché non si fa mai avanti e continua a fare i suoi giochetti non tirandosi mai indietro e non facendosi mai avanti…

Si aggiusta il vestito. Questo atteggiamento è sia per essere in ordine nei tuoi confronti sia perché con questo gesto sposta la tua attenzione dove vuole veli (per mettere in mostra la sua femminilità).

Questo articolo non vuole essere altro che una guida pratica alla lettura del linguaggio del corpo, segnali di attrazione e, più in generale, al linguaggio non verbale: se stai annuendo con la testa e stai seduto col corpo proteso in avanti, è assai probabile che  l’argomento ti interessi, dunque continua a leggere.

un altra cosa che fece e che mi restò impresso (perchè con amici non fa cosi, ma solo in mia presenza) quando è fermo e si deve spostare, lo fa come se avesse il cemento ai piedi, se deve prendere cose vicino a me, diventa più di pietra, oppure inizia a toccare oggetti, non riesce a stare fermo, se deve parlare lo fa con piccole frasi o parole, certe volte ..muove il piede facendo piccoli cerchi senza mai staccare lo sguardo da esso, se deve passarmi davanti entra nel panico .e appunto non riesce ad avvicinarsi a me ..sembra quasi che s’ impalli del tutto e quando deve guardare lo fa con discrezione..non si fa vedere..una volta lo beccai e l’incrocio di sguardi fu inevitabile lui riabassò subito, ne io ne lui abbiamo avuto il coraggio di fissarci

Un campo in cui si è voluto applicare subito è stato lo studio del linguaggio del corpo femminile, questo per capire i segnali di gradimento femminili e rispondere a una delle domande che l’uomo si fa da sempre, dopo “Che senso ha la vita?” e “Siamo soli nell’universo?”, il “Piaccio a quella donna?” 🙂 .

Altra tecnica che molti conoscono e quella del contatto oculare cioè il mantenere il contatto tra i nostri occhi e quelli della persona che ci interessa. Effettivamente quando si parla di linguaggio del corpo, si sa che si dovrebbe mantenere il contatto con gli occhi dell’altro per il 70/80% del tempo.

salve ! un informazione .. per quanto riguarda lo spazio invadendo lo spazio dell interlocutore per il quale sono interessata .. non ho capito una cosa .. se lo si tocca /sfiora con la gamba lui non si scosa cosa significa

Cara Monya, come giustamente dici non bisogna farsi prendere dalle ossessioni. Se ti ha vista, quel gesto potrebbe rivelare una emozione nei tuoi confronti. Ma visto che si trovava in bicicletta poteva anche essere un prurito o un piccolo fastidio generato da un insetto! 🙂

Aiutando la persona ad affrontare il conflitto nascosto dietro ad un disturbo, capire i segnali del corpo ed elaborare modalità nuove per gestire gli eventi e le difficoltà, si otteneva nella maggior parte dei casi una remissione della malattia.

Salve simpaticissimi Fabiola&Paolo, Ciao Mauro, prima di tutto complimenti per l’articolo: Sai ho preso What’sapp di una ragazza!! allora: Lo scenario e seguente:sono in compagnia di una collega, e di un collega, a fare la nottata al ciof, per un concorso svoltasi stamani, poi si e aggiunta una ragazza, che parlando del più e del meno, e dopo alcune battute, ho trovato subito il pretesto plausibile,per chiederle il numero,e lei non ha esitato minimamente a darmelo. Ora vorrei chiederti, ora xcome consigli di agire? come e quando contattarla? grazie in anticipo!!

Crescendo però i condizionamenti ambientali e le regole del nostro vivere sociale impongono una serie di “restrizioni malsane”ed  inutili a ciò che è giusto esprimere o sentire e così veniamo disabituati ed allontanati da questa capacità di ascolto che però, buona notizia, si può recuperare con tanta fiducia in se stessi e tanto lavoro personale.

La testa tende a determinare la direzione generale del corpo, ma è anche una parte molto vulnerabile in quanto contiene il cervello. Dal momento che appoggia su una struttura molto flessibile (il collo) la testa può muoversi praticamente in tutte le direzioni e a tutti questi i movimenti sono associati dei significati del linguaggio del corpo:

Ogni volta che andiamo a sederci a tavola mi guarda e a tono alto chiede se è rimasto un posto per lui (l’ultima volta c’erano interi tavoli liberi ma si è posizionato in pochi centimetri incollato al mio fianco (lasciandomi in mezzo fra lui ed il mio fidanzato).

Non assieme, prima bisogna aspettare che il primo commento abbia risposta. Considera che è un servizio gratuito questo che diamo, immagina se uno scrivesse 50 domande di colpo, c bloccherebbe tutto, quindi per dare a tutti la possibilità i rispondere abbiamo creato questa regola

E non solo sarai capace di capire quale ti desidera ma, anche, di impressionare i tuoi amici leggendo le silenziose conversazioni che avvengono intorno a voi. Sarai capace di leggere anche i segnali indirizzati ai tuoi amici.

Capire, ad esempio, nel rapporto con l’altro sesso, se piacciamo ad una data persona, se trova piacevole conversare con noi o, addirittura, se mostra chiari segni di eccitamento sessuale, ci avvantaggerebbe moltissimo in questo senso.