“come interpretare il linguaggio del corpo delle donne dormendo”

Un ultima riflessione, la più importante di tutti: pensare ad una persona in modo quasi ossessivo, fino a mettere in secondo piano gli scopi professionali, non è certo il modo migliore per iniziare una relazione! Così potresti farlo allontanare!

Un campo in cui si è voluto applicare subito è stato lo studio del linguaggio del corpo femminile, questo per capire i segnali di gradimento femminili e rispondere a una delle domande che l’uomo si fa da sempre, dopo “Che senso ha la vita?” e “Siamo soli nell’universo?”, il “Piaccio a quella donna?” 🙂 .

Poche sere fa ero alla presentazione di un libro ed ho notato che l’autore (era al suo primo libro, quindi uno sconosciuto) aveva un bellissimo impatto su tutte le persone che lo conoscevano in quel momento. Leggendo il vostro articolo adesso mi sono resa conto che stava utilizzando due dei segreto di cui parlate: il sorriso pre reattivo e l’occhio filante.

Se per esempio chi sta parlando NON è la persona che ti interessa comunque concentrati su di lei. Significa che con lo sguardo cercherai di guardare molto chi vuoi colpire positivamente piuttosto che chi sta parlando. È un po’ come se gli dicessi: “sei tu che mi interessi, non chi sta parlando, a me interessi TU”.

Si innervosisce quando la tocchi: se una ragazza non vuole essere toccata probabilmente devi ricalibrarti e gestire meglio le tue avance. Potrebbe essere fidanzata o, più semplicemente, non essere attratta da te.

Nina si muove in modo rigido, impaurito, controllato. (Forse anche per colpa dell’aggressività del suo insegnante di ballo che non la aiuta a sentirsi a suo agio.) Nina ha paura di lasciarsi andare alle emozioni. Prende tutto troppo seriamente. Il risultato? E’ fisicamente poco attraente, nonostante la sua bravura e la sua bellezza.

“Le parole sono importanti”, per dirla con Nanni Moretti. Ma anche il linguaggio del corpo è altrettanto significativo e, se interpretato in modo corretto, può dirci molto delle intenzioni e delle sensazioni di una persona: durante il primo appuntamento con lui, un colloquio di lavoro e, in generale, ogni volta che ci relazioniamo con qualcuno. Ma vediamo cosa il nostro corpo può dirci e… non sa tacere.

Questo preambolo vuole sottolineare la tua linea di partenza. A chi devi le tue movenze? Chi hai preso a modello? Quale tuo gesto ti ricorda qualcuno che conosci, e che hai appreso? Nota nelle tue conversazioni i gesti che inconsciamente fai, e comincia a far mente locale sull’uso delle mani. Alla fine, scoprirai il tuo linguaggio delle mani e potrai meglio intervenire su di esso. Di solito, ci vuole circa un anno per studiarlo da capo e padroneggiarlo. L’arte di migliorarlo invece, dura una vita.

A te uomo, comprendere la comunicazione non verbale maschile servirà per capire meglio te stesso, per avere più consapevolezza su come reagisce il tuo corpo quando sei sottoposto a determinati stimoli emotivi, come l’attrazione fisica per una donna.

Come dicevamo, le donne non usano le parole per esprimere la loro attrazione per voi, ma utilizzano linguaggio del corpo. Una ragazza, quando si avvicina il ragazzo che le piace, in maniera più o meno istintiva cercherà di mostrare il meglio di sé. Allora inizierà a sistemarsi i capelli, a ravvivarli con una mano, mostrando la nuca, il collo e le orecchie in modo che voi possiate apprezzarne la fine fattura. Assumerà una postura che le permetta di evidenziare la zona del sedere e del seno, accavallerà le gambe in maniera morbida, spingendo la punta del piede verso il basso per migliorare la forma del polpaccio. Si sfiorerà il collo, la zona delle clavicole e le braccia per farvi vedere quanto sia morbida la sua pelle e mentre vi parla userà la sua bocca carnosa per mandare messaggi in codice, mettendo in risalto le labbra con piccole smorfie accattivanti o passandoci la lingua sopra.

Valuta la prossemica, ossia la distanza che una persona frappone tra sé e gli altri, e il sistema aptico, ossia l’insieme delle azioni di contatto che una persona stabilisce con qualcuno. Si tratta di segnali molto usati per comunicare lo stato di una relazione interpersonale. Il contatto fisico e la vicinanza indicano gradimento, affetto e amore.[11].

– AD UNA FESTA,CI SIAMO GIUSTO SALUTATI AD INIZIO SERATA..POI OGNUNO SE NE E’ STATO PER I FATTI SUOI A PARLARE CON ALTRE PERSONE.AD UN CERTO PUNTO, IO MI GIRO E LUI ERA A POCHI PASSI DA ME CHE MI FISSAVA..ALL’IMPROVVISO,HA GIRATO DI SCATTO LA TESTA E LO SGUARDO ERA UN PO’ IMBARAZZATO.

Ecco alcuni segni del linguaggio del corpo femminile che possono aiutarvi a comprendere se la ragazza che vi piace ha un interesse per voi o se c’è qualcuna che vi sta puntando senza che voi ve ne siate mai accorti.

Spazio sociale (1.2-3.6 m) riguarda la sfera delle nostre relazioni sociali e professionali, dove c’è interazione ma non contatto fisico fra le persone eccetto in alcuni casi strette di mano, pacche sulle spalle;

Un’altra volta, a casa mia, con la non tanto scusa del caldo si è tolto la maglietta restando a torso nudo e facendo starnutire per quanto profumo s’era messo e passandomi in mano un oggetto abbastanza pesante per farmelo ammirare ha tenuto la sua mano fra i miei seni e l’oggetto.

Insomma, siete attratti l’uno dall’altra… Come ben sai noi non diamo assolutamente consigli su quale decisione prendere. Noi parliamo di linguaggio del corpo, una volta interpretato, le decisioni le prendono… Gli adulti!

Ciao Tiziana. Noi ci occupiamo di linguaggio del corpo, di cose che difficilmente riesci a capire se non ne conosci segreti. Nel tuo caso si tratta di intenzioni tue e di quella persona, ma vi conoscete, avete avuto una storia… non c’è linguaggio segreto del corpo qua! Dovete solo parlarvi e chiarirvi. Ciao, in bocca al lupo!

– Appena ti vede conta la primissima reazione: Se ti saluta arcando le sopracciglia sorridendo  ( sorriso “flashato”) vuol dire che c’è interesse. Se c’è qualsiasi forma di tensione (esempio: irrigidimento mascella o smorfia con la bocca, o chiusura degli occhi) non c’è interesse

Tanto per cominciare, la donna usa molto giocare con i capelli, sia che questi siano corti oppure lunghi. Gettare, ad esempio, i capelli all’indietro, attorcigliare una ciocca tra le dita, oppure passarsi una mano tra essi sono dei segnali che indicano che la donna è pronta a sedurre. In questo caso, la donna usa i capelli per cercare di attrarre l’uomo.

In linea generale, studiare questo aspetto non è facile, quindi mi astengo dal dare una mia opinione definitiva sullo studio del linguaggio corporeo femminile e seduzione per gli uomini che ci sanno fare.

Questo avviene perché gli altri non sono condizionati solo dal fatto che li conosciamo già o da quanto tempo li conosciamo, il condizionamento più forte è sempre dal tuo comportamento. Se il tuo comportamento riflette quello di una persona molto amichevole questo è il risultato che otterrai dalla tua prima impressione. Come abbiamo ripetuto continuamente nei nostri articoli sulla comunicazione non verbale, le parole contano solo il 7%, il 93% passa attraverso il linguaggio del corpo.