“come leggere il linguaggio del corpo femminile di interesse”

mentre camminiamo mi tiene a braccetto, a volte mi spinge, per fare le trazioni a volte mi prende da dietro per i fianchi e mi aiuta a sollevarmi (è normale?), mi ha aiutata a fare lo streaching tirandomi piede e tenendomi la gamba contemporaneamente ed era in piedi di fronte a me, ci guardavamo e lui mi sembra che aveva occhi come eccitati.

Come dicevamo, le donne non usano le parole per esprimere la loro attrazione per voi, ma utilizzano il linguaggio del corpo. Una ragazza, quando si avvicina il ragazzo che le piace, in maniera più o meno istintiva cercherà di mostrare il meglio di sé. Allora inizierà a sistemarsi i capelli, a ravvivarli con una mano, mostrando la nuca, il collo e le orecchie in modo che voi possiate apprezzarne la fine fattura. Assumerà una postura che le permetta di evidenziare la zona del sedere e del seno, accavallerà le gambe in maniera morbida, spingendo la punta del piede verso il basso per migliorare la forma del polpaccio. Si sfiorerà il collo, la zona delle clavicole e le braccia per farvi vedere quanto sia morbida la sua pelle e mentre vi parla userà la sua bocca carnosa per mandare messaggi in codice, mettendo in risalto le labbra con piccole smorfie accattivanti o passandoci la lingua sopra.

Ho sempre la sensazione che lui voglia farmi ridere, quando mi parla mi guarda fisso negli occhi (tanto da imbarazzarmi e da farmi distogliere lo sguardo), mi prende sempre in giro e continua a stuzzicarmo, se faccio commenti positivi su altri uomini lui mi dice che ho pessimi gusti, tocca spesso le mie cose e raramente cerca il contatto fisico, qualsiasi cosa io dica lui è sempre d’accordo con me, quando i colleghi ci prendono in giro dicendo che siamo una bella coppia lui non batte ciglio.

Le espressioni facciali possono essere usate per rinforzare il messaggio che stiamo dicendo verbalmente oppure possono essere in opposizione con esso e comunicare quindi tutto il contrario di ciò che stiamo dicendo verbalmente (incongruenza).

Bruno la struttura base di qualsiasi processo seduttivo è sempre la stessa: approccio, appuntamento e sesso. Se ci parli sei nella fase di approccio, quindi devi trovare il modo di passare allo step successivo (appuntamento). Lancia delle esche e vedi come reagisce e se ti sembra un “semaforo verde”, chiedile di vedervi per un caffè o un aperitivo.

Però, ricorda sempre che gli istruttori di palestra sono abbastanza abituati a ricevere “attenzioni particolari” da parte delle loro clienti e che, di conseguenza, hanno anche imparato ad agire in modo accogliente e professionale (almeno quelli più seri 🙂 ).

Ed ora che vi abbiamo avvisati sull’importanza del linguaggio del corpo, non ci rimane che indicarvi quali sono quei segnali usati dalle donne di tutto il mondo per comunicare il loro interesse e la loro disponibilità agli uomini.

Hai mai notato lo sguardo insistente di qualcuno su di te? E un gesto particolare? Beh, è normale! Noi non comunichiamo solamente con le parole, ma esiste tutta una parte di linguaggio alternativo a quello verbale: paraverbale ed il non verbale, modalità di comunicazione che in parte dovremmo imparare a gestire e che, una volta comprese, potremmo anche imparare ad usare a nostro vantaggio!

Ciao Irene effettivamente da quello che scrivi sembrano tutti segnali di interesse nei tuoi confronti ma anche lui evidentemente un pochino timido lo è altrimenti sarebbe stato più esplicito. Direi che quello che hai fatto, cioè contattarlo per incontrarvi e parlare un po’ insieme, sia la cosa giusta. Del resto i segnali del linguaggio del corpo che ci descrivi in questa mail sembrano piuttosto chiari…

Ok, grazie mille 😊 ieri in un ufficio sono andata nella sua stanza per riferirgli una cosa di lavoro e mentre mi sono avvicinata ha appoggiato entrambe la mani sulle mie spalle, che se non sbaglio, da ciò che ho letto o visto nei vostri interessantissimi video farebbe pensare che il gesto delle mani sui genitali non fosse di chiusura nei miei confronti. Inoltre qualche sera fa mentre parlava con un suo amico, in mia presenza, aveva solo la testa rivolta verso lui, con il resto del corpo era rivolto verso me.

In pratica la persona che stai guardando, dovrà essere guardata ancora anche dopo che ha finito di parlare, come se il tuo sguardo rimanesse attaccato, legato da un sottile filo e si dovesse staccare molto lentamente. Hai presente quando con la forchetta stacchi sulla pizza un po’ di mozzarella filante? Devi tirare lentamente finché questa non si stacca in maniera naturale.

Se vi dicono che la loro migliore amica è rimasta senza lavoro, NON OFFRITEGLI alternative utili, consigliandole di andare a un ufficio di collocamento o ricordandole che vostro cugino sta cercando una segretaria.

La prossima volta che stai flirtando con una donna, presta molta attenzione a ciò che sta facendo con le labbra. Quando una donna è attratta da un ragazzo, di solito sorridere e ride molto più frequentemente, indipendentemente dal fatto che il ragazzo sia in realtà divertente o meno. Quindi, se una ragazza sorride sempre quando la guardi, o se infila una risatina ogni volta che cominci a parlare, è un segno che è attratta da te.

Acquario: l’uomo acquario non si preoccupa dell’apparenza, è un “alternativo”, sempre preso da novità e nuovi interessi. Accompagnalo nei suoi “sbalzi d’umore”, nelle sue iniziative e sii sempre pronta all’avventura! Battilo sul tempo e proponi qualcosa di innovativo anche per lui, evitando di opprimerlo e di fare troppe domande!

Cosa succede invece quando una donna vuole flirtare? Una donna che è intenzionata a flirtare farà in modo di risultare più attraente mettendo in atto una serie di comportamenti che mostrano un interesse o che preludono a un “dopo conversazione” che magari nemmeno arriverà. Spesso il flirt è proprio un gioco di seduzione e ci sono dei segnali che le donne inviano con il corpo o con lo sguardo come segno di interesse: scostarsi i capelli scoprendo il collo, tenere la testa appoggiata sul palmo o mettere in evidenza il petto, ma anche toccarsi l’orecchio o sfiorarsi una parte del corpo. Le labbra poi vengono mordicchiate o si fa il gesto di passarci sopra la lingua, ma anche il dito in bocca lancia lo stesso segnale seduttivo. C’è poi chi accenna un sorriso timido inclinando un po’ la testa in avanti. Se poi socchiude gli occhi, e dischiude le labbra alzando il sopracciglio sta esprimendo piacere in modo abbastanza evidente. In merito alle gambe, quando sono accavallate con la punta rivolta verso l’interlocutore è un segnale di interesse ma anche sfilarsi la scarpa mentre si conversa è un segnale di seduzione e indica che la persona si sente a suo agio. Comprendere questi segnali è importante anche se bisogna pur sempre valutare il contesto e la situazione per coglierli e interpretarli al meglio.

Ma certo, fa parte dello stesso atteggiamento, fa parte dello stesso modo di usare la sua prossemica. Ogni gesto di avvicinamento esprime la volontà di accorciare le distanze, stabilire un contatto. In questo caso si tratta veramente di cercare di stabilire un contatto fisico anche… molto ravvicinato! 😉