“come leggere l’ufficio del linguaggio del corpo femminile”

Salve Fabiola & Paolo, vorrei chiedermi dei chiarimenti su due segnali del linguaggio del corpo di cui non ho trovato abbastanza informazioni sul web. I segnali sono:1) mettersi fronte contro fronte( cioè un ragazzo che mette la sua fronte contro la mia come se volesse avvicinare il +possibile il suo viso al mio)2)l’accarezzarmi il contorno delle labbra x una decina di secondi con un dito. Entrambi i segnali indicano che vorrebbe baciarmi o hanno significati diversi? Grazie

Ciao,volevo chiederti una cosa che penso mi stia facedo tornare indietro nel tempo. Mi piace il proprietario di un locale vicino a dove lavoro io,non ci conosciamo e non riusciamo a fare conoscenza ma una cosa è certa che anche lui si è accorto di me perché più di una volta i nostri sguardi si sono incrociati ma entrambi facciamo finta di niente. E questo succede in un centro commerciale dove e difficile conoscere i vari dipendenti anche perché io lavoro all interno non sto molto a vista.tempo fa sono passata nel suo negozio per chiedere una banale informazione e lui molto sulle sue mi fece capire che sapeva dove lavoravo. Io non riesco a dimostrargli niente anzi evito ogni cosa che possa fare capire la situazione penso che i nostri sguardi si sono scontrati e se lui vuole mi cerca con qualsiasi scusa. Mi fa paura il fatto che posa stare bene magari si sente arrivato boh. E poi essendo che ho due bellissime figlie non vorrei prendere iniziativa magari passerei per poco seria d altronde non ci conosciamo. Forse lui nemmeno sa che sono separata magari a paura anche lui. La situazione in se strana pero l attrazione è forte. Non so cosa fare mi sento piccola ma nello stesso tempo vorrei lanciare questa pietra

Se invece lei si tiene la testa come se fosse troppo pesante, usa la mano per farsi uno scudo pariale per il viso (come nella foto) o addirittura usa un pungo invece della mano aperta, allora il segnale rappresenta noia.

Se invece di avere la testa poggiata sul palmo di una mano, la ragazza che hai di fronte ha la testa poggiata sui dorsi delle mani e magari presenta anche un’espressione sorridente, allora hai davanti un segnale positivo.

Il nostro corpo quindi “parla” molto anche se imparare a interpretare ciò che ci dice non sempre è facile, bisogna interpretarne i segnali anche in base al contesto e non in maniera isolata. Non bisogna quindi soffermarsi sul singolo gesto. Inoltre dobbiamo sapere che ci sono parti del nostro corpo che riusciamo a tenere sotto controllo più di altre, come la mimica facciale o comunque tutto ciò che avviene nella parte superiore del corpo. Più difficile invece gestire ciò che fanno i piedi. Scopriamo meglio come interpretare i segnali del corpo durante la comunicazione focalizzandoci su alcune zone particolari del nostro corpo.

Ed ora che vi abbiamo avvisati sull’importanza del linguaggio del corpo, non ci rimane che indicarvi quali sono quei segnali usati dalle donne di tutto il mondo per comunicare il loro interesse e la loro disponibilità agli uomini.

Immaginiamo adesso di essere a nostro agio e concentriamoci per un attimo sull’uomo che ci incuriosisce: lui preferisce una donna che prende l’iniziativa – magari semplicemente sfiorando il suo ginocchio – o vuole essere lui a fare il primo passo? E’ una differenza fondamentale: alcuni uomini sognano una donna che si faccia avanti, altri non lo sopportano proprio.

Gli uomini di solito mostrano la loro mascolinità assumendo pose da macho. Tendono a stare con le spalle ben piazzate, sia che stiano in piedi oppure seduti. Spesso amano agganciare i pollici nella cintura. Anche accarezzare la cravatta o mettere le mani sulla vita sono gesti che indicano mascolinità.

Parte del linguaggio corporeo è regolato da norme sociali e segue quindi un codice (proprio come quello verbale), ne sono esempi il modo in cui stringiamo la mano di qualcuno o la consuetudine di dare dei baci sulle guance a chi incontriamo.

Il nostro linguaggio del corpo non mente: ci accorgeremo che, se lui ci piace, ci avvicineremo a lui, cercheremo il suo sguardo e seguiremo con attenzione i suoi discorsi: cenni d’assenso, interventi come Ti capisco benissimo e così via.

Possiamo cercare di sviare i sospetti, cioè ammettere un’emozione, ma indicare una causa falsa, oppure possiamo usare la dissimulazione a metà, ammettendo solo mezze verità, comunque, in ogni caso, non possiamo impedire ai nostri comportamenti di tradirci, sia a livello di pensiero, che a livello di indizi di falso.

Ad esempio, ricordo che sosteneva che grattarsi il naso in un certo modo stesse ad indicare che quella persona stava mentendo. A me personalmente ha sempre fatto ridere questa affermazione… e se a uno prude il naso? O se gli sta per uscire una gocciolina? Cosa dovrebbe fare per evitare di farsi etichettare come bugiardo?

“[…] sono le otto del mattino, sono appena tornato da casa di una ragazza dopo una notte focosa […] ho acquistato Attrazione Immediata un po’ di tempo fa e sono stato critico all’inizio nei tuoi confronti ma adesso penso sia doveroso rimangiare tutto […] non ci credo ancora anche perché non ci sono stato mai con una ragazza così bella… voglio semplicemente ringraziarti e invitare tutti a riporre fiducia nel tuo lavoro per chi vuole iniziare un nuovo viaggio per diventare uomini migliori… grazie reborn”

Ciao sono grazia, ho quasi 17 anni, conosco da 2 anni un ragazzo che mi piace tantissimo, ci esco insieme l’estate praticamente, lui ha 22 anni, e praticamente d’estate mi cerca e vuole uscire con me, facendo le corna alla sua morosa, ma lui dice che non lo fa solo con me, è perché vuole divertirsi, quando lo vedo lo trovo tenero, dice che prova qualcosa per me ma non sa spiegare cosa, probabilmente infatuazione o qualcosa del genere, e quando lo sento di inverno e stronzissimo per messaggio e mi parla solo di scopare, premesso che io sono vergone vorrei un vostro parere 🙂

Anche ammiccare può essere un segnale di flirt o attrazione. Ricorda, però, che questo gesto è tipico della cultura occidentale; in alcune comunità asiatiche fare l’occhiolino è considerata una pratica scortese e da evitare.[21]

Anche io ho una confusione in testa per il mio Leader. Quando è in pubblico e deve parlare davanti ad un assemblea non mi guarda mai, benché mi metta a sedere nei primi posti e prendo persino appunti ( non lo faccio a posta ho sempre fatto cosi con tutti) ma se siamo soli mi parla a distanza ravvicinata e un paio di volte mi ha preso la mano. Tempo fa “circa un anno” abbiamo avuto un diverbio per idee diverse. Ricordo che mentre discutavamo animatamente lui spesso cercva di tenermi per mano. Comunque il risultato? mi ha messa completamente da parte; se prima ero molto attiva e svolgevo ogni sorta di compito, ora sono esclusa, ma ha sempre cercato il dialogo e si è dimostrato attento … più che altro vuole che io mi apra con lui. Ci ho provato ma è difficile. Anche se mentre dicevo i miei pensieri lui mi ripeteva; vedi! alla fine la pensiamo allo stesso modo. Quindi finiamo i nostri discorsi con un abbraccio. Che sento che non va bene… ma forse lo fa con tutti, mi è capitato di vederlo abbracciare molte persone. Una volta, mi ha chiamato nel suo studio, dopo tanto tempo mi aveva affidato un compito e voleva ringraziarmi. Poi ha usato una parola che io come Italiana non uso mai (forse il mio lessico è povero di sinonimi) Lui era semi seduto alla sua scivania io vicina a lui ma impiedi guardavo il mio cellulare. Mi guardò rapidamente dalla testa ai piedi e fece un breve commento su quanto fossi magra, un po stizzita gli faccio notare che anche lui non era messo bene infatti …povero gli era venuta una feblite alla gamba e camminava con le stampelle. Tornando alla parola che usò, mi fa ad un certo punto; senti, vogliamo iniziare una relazione? Io… lo guardo un po’basita e cerco comprendere il significato di quella parola, e lui scuotendo la testa aggiunge lavorativamente. Io dico di si ma non propio soddisfatta. Dopo di che mi voleva dare il solito abbraccio, ci abbracciammo ma io non lo strinsi. Al che me lo fa notare e vedo che esce dalla stanza infastidito e con fatica ( forse per via della gamba e delle stampelle) mi sono fatta intenerire così mi metto davanti a lui e lo abbraccio forte anche lui mi abbraccia e mi dice che mi vuole bene altra frase che dice a tutti. Ma appena ci stacchiamo un pochino mi viene voglia di baciargli le guance per salutarlo e andarmene… lui forse non se lo aspettava e mi guardava fisso, non sono riuscita a sostenere il suo sguardo.Ho dovuto abbassare il mio viso. Forse per l’imbarazzo ha fatto un commento sulla sua barba un po incolta, al che gli dico che apprezzo un po di barba incolta in un uomo, e lui mi fa la battuta … allora me la farò crescere più spesso. Poi è uscito lui per primo con un sorriso era la prima volta che lo vedevo sorridere (soprattutto con me non ha mai riso, anche tuttora quando mi saluta sta’ sulle sue, mai con un sorriso.) e aprendo la porta mi guarda mandandomi un bacio con lo schiocco.

Inoltre dallo sguardo e dai movimenti degli occhi possiamo capire cosa sta pensando il nostro interlocutore. Ci sono in particolare sei posizioni indicative (che vanno invertite per i mancini), ecco quali sono

Le mani, le gambe, i capelli, le labbra ed i vestiti: prova a presentarti sempre carina, ordinata, con mani e gambe curate. Anche essere profumate non guasta (al punto giusto ovviamente, senza sembrare appena uscita da una profumeria!). Stessa cosa vale per i vestiti ma, neanche a dirlo, mostrati più naturale che puoi. Non credere che indossare abiti particolari o scarpe che non usi mai, ti faccia apparire più seducente: rischieresti di sentirti a disagio e fare anche delle gaffes!!

Laura, insomma svegliati! Ci sta provando in tutti i modi, a questo punto sta a te capire se ti interessa essere corteggiata o no. Insomma prendi una decisione. Qui non si tratta oramai di interpretare segnali nascosti del linguaggio del corpo, questa è una persona che cerca qualsiasi occasione per provarci. Decidi: o ti sta bene oppure no e faglielo capire chiaramente.

Quando interpreti il linguaggio del corpo di un’altra persona, è importante, se possibile, prendere in considerazione la sua personalità, i fattori sociali, ciò che dice e l’ambiente in cui si trova. Anche se queste informazioni non sono sempre disponibili, possono essere utili per comprendere correttamente il linguaggio non verbale. Le persone sono molto complesse, perciò non dovresti essere sorpreso che anche i messaggi che trasmettono con i loro corpi siano difficili da decifrare.

Aspetti negativi del linguaggio del corpo femminile sono, invece, l’utilizzo di oggetti come barriera (frappone una sedia o una bottiglia tra sé e l’uomo, per esempio), le braccia (o le caviglie) incrociate – anche dietro la schiena – o le gambe accavallate, tutti avvertimenti di chiusura e tendenzialmente di scarso interesse.

Sorriso: mostrati naturale, non stamparti in faccia un sorriso finto, ma sii comunque sorridente! Stare con una persona solare, con un volto sereno e rilassato, è sempre piacevole e trasmette positività!

Considera come una persona gestisce il proprio spazio personale. Spesso, chi si sente importante tiene le distanze dalle persone di rango inferiore. Ha anche la tendenza a occupare più spazio per dimostrare il suo predominio e il controllo della situazione.[35] In altre parole, una postura ampia e aperta indica potere e realizzazione personale.[36]

Buongiorno.. vorrei chiedervi un’informazione.. da un po di tempo c’è un ragazzo che non conosco che mi ha incuriosito e non poco.. Premetto che lo vedo quasi tutte le mattine alla fermata dell’autobus, ho iniziato a guardarlo perchè mi intriga molto e lui ha iniziato a fare lo stesso.. però non so se è per pura curiosità o perchè ricambia il mio interesse.. ho notato che spesso, quando sa di non essere visto da me si gira con tutto il corpo verso la mia direzione e mi osserva.. spesso si accarezza il braccio, mentre mi guarda oppure osserva soltanto.. vorrei capire se posso osare un po di più oppure no!

È difficile dirti se ti stai illudendo o no, però effetti quando i segnali del linguaggio del corpo sono un certo numero e vanno nella stessa direzione, che in questo caso è di un interesse nei tuoi confronti, di solito… c’è sotto qualcosa!

E’ in qualche modo possibile interpretare il linguaggio del corpo femminile in risposta ad un nostro velato corteggiamento in modo da capire se, continuando nel tentativo prenderemo un sonoro due di picche oppure se il nostro intento sarà coronato dal successo?

Il linguaggio del corpo fa parte della comunicazione non verbale. Saperlo interpretare può facilitare il rapporto con gli altri: essere in grado di capire quello che le parole non dicono, sia che si tratti di vita quotidiana che di seduzione.

In realtà in questo modo sarai tu a colpire positivamente e in maniera molto più potente. Questo piccolo trucco è un potentissimo mezzo che rende il linguaggio del corpo nella prima impressione molto più efficace rispetto a quello che usano tanti altri.

buongiorno,Alex.proprio ieri ero in una localita turistica dell umbria,in macchina.vedo con la coda dell occhio due ragazze,in pantaloncini e zaino.mi fermo e loro mi vengono subito incontro.chiedono un passaggio ed io le faccio subito salire.una accanto a me e l altra dietro.pratico subito contatto fisico sicuro e deciso con entrambe stringendogli molto a lungo ed un po sensualmente la mano.sono trevigiane.quella accanto a me ,CARLA,mi guarda molto negli occhi,mi sorride e mi fa un po di domande.ovviamente sto al gioco,sono molto spigliato,sicuro e ci flirto.l altra dietro è un po taciturna.comunque ,per guidare non pratico piu contatto con Carla.solo un lieve tocco sulla spalla.la strada + molto tortuosa.dopo circa 10 minuti arriviamo :”gentilissimo…”mi dice entusiasta Carla ,l altra è piu sorniona.comunque,mi sono comportato da SEDUTTORE,oppure dovevo fermarmi e cercare di baciare ed anche trombare carla?(l amica non mi piaceva)qual è il comportamento da seguire ,in questi frangenti?Delucidami.Grazie ed a presto.